VEN 6 DIC 2019 | Le verità che cambiano

Vi aspettiamo per la presentazione del nuovo numero di Psiche Arte e Società dal titolo:

Le verità che cambiano

Venerdì 6 dicembre 2019 alle ore 18.30 a ROMA, presso la Sala Roma dell’UNAR in Via Ulisse Aldrovandi 16 (è possibile utilizzare l’ascensore, entrando al civico 16bis).

Ne parleranno gli autori

Cari bugiardi, di Amedeo Caruso
Cambia la verità? (…sempre che esista), di Roberto Cantatrione e Andrea Cantatrione
La bestia, di Giorgio Mosconi
Proiezioni di verità, di Ida Caruso e Amedeo Caruso
La buona musica: passato, presente e futuro, di Maria Teresa Cutrone
Terza età: le verità che cambiano, di Vincenzo Leccese
Maestri di verità, verità di maestri di Lorenzo Capaldi
Quid est veritas? Il concetto di verità in ambito giudiziario e i suoi nemici, di Roberto Oliveri Del Castillo
Le verità nascoste, di Paolo Ojetti
Telemaco va in procura. Storie (quasi) ordinarie di mutevoli verità giudiziarie, di Fabrizio Giannandrea
La verità? Solo gli affari sono affari!, di Les White

Ingresso libero

A fine serata ci sarà un brindisi alla Verità, offerto dal Centro Studi, che ringrazia il Presidente ing. Francesco Pittoni e il Fogolâr Furlan per l’amichevole ospitalità.

Come raggiungerci

Fermata tram 2-3-19 Bioparco
Fermata autobus 52-223-910 Bioparco/Mercadante

 

Campagna abbonamenti 2018

Sostieni il Centro Studi Psiche Arte e Società e diventa socio sostenitore!

Fino al 31 gennaio 2018 l’abbonamento alla rivista “Psiche Arte e Società” sarà scontato a € 20,00 invece di € 25,00.

Per contrarre (o regalare) l’abbonamento 2018 basta fare un bonifico intestato al Centro Studi Psiche Arte e Società, IBAN: IT96A0200805163000103501387 di € 20,00, inserendo come causale “Abbonamento rivista 2018” indicando il nome dell’abbonato. Comunicateci poi per favore all’indirizzo e-mail info@psicheartesocieta.it il nominativo dell’abbonato, l’indirizzo postale e una ricevuta di effettuato pagamento.

Si ricorda che l’offerta a prezzo scontato è valida fino al 31 gennaio 2018, in seguito la quota tornerà quella ordinaria, di € 25,00.

DOM 3 DIC | Presentazione di Guerra Pace e Psiche

ROMA | Domenica 3 dicembre ore 11.00
Enoteca Letteraria, Via delle Quattro Fontane, 130

Il Centro Studi Psiche Arte e Società Ti invita alla presentazione del n.7 della rivista Psiche Arte e Società, dal titolo Guerra, Pace e Psiche. Interverranno gli Autori.

Ingresso libero e gratuito alla presentazione

Dopo la presentazione della rivista ci sarà un brunch al costo di € 10,00. La prenotazione è obbligatoria entro il 30 novembre 2017 scrivendo all’indirizzo email info@psicheartesocieta.it e indicando il numero e i nominativi delle persone. Il costo della sola rivista è di € 14,00, ma è prevista l’offerta: Rivista + brunch € 20,00.

19.11.2016 – Presentazione di Etica e Psicologia

SABATO 19 NOVEMBRE 2016 – ORE 19.00

Enoteca Letteraria, Via delle Quattro Fontane 130 – ROMA
INGRESSO GRATUITO per la presentazione della rivista.

Il nuovo numero di Psiche Arte e Società

Etica e Psicologia è certamente un argomento di discussione che può sembrare ambizioso ed è sicuramente territorio complesso in cui inoltrarsi oggi, ma ci sembra doveroso occuparcene insieme ad altri colleghi, esperti e studiosi e ci auguriamo che i nostri lettori condividano la nostra scelta.

A questo numero hanno collaborato:  Vincenzo Ampolo, Valentina Bonaccio, Miriam Bonamini e Arcangela Miceli, Luigi D’Elia, Vincenzo Leccese, Alessandra Ojetti, Amedeo Pingitore, Guido Traversa e i soci fondatori del Centro Studi Psiche Arte e Società: Giorgio Mosconi, Roberto Cantatrione, Simonetta Putti e Amedeo Caruso.

È possibile aderire alle seguenti offerte:
RIVISTA + CENA – € 15,00
SOLO RIVISTA – € 12,00 (offerta valida solo per il 19 novembre)
SOLO CENA – € 7,00 

Per la cena e per cena + libro è necessario prenotare entro il 15 novembre 2016, rispondendo esclusivamente a questa e-mail, indicando cortesemente numero di posti e nominativi.

Psiche Arte e Società – Psiche e Arti Visive

La Psiche che coniughiamo alle Arti Visive – nel titolo scelto per questo terzo numero della rivista – vuole porsi non soltanto come polo dialettico e riflettente rispetto alla produzione artistica, ma come elemento discreto, seppur formante e caratterizzante. L’etimologia della parola psiche rimanda all’immagine di “soffio”, respiro vitale che presso l’antico mondo greco si è poi esteso ad indicare l’anima. Nel procedere del tempo, la psiche è andata a indicare il complesso delle funzioni e dei processi che portano l’uomo ad avere esperienza di sé e del mondo, connotandone i comportamenti e l’azione.
Psiche, quindi, apre potenzialmente territori vasti e possibilità molteplici di osservazione. Qui, come scelta editoriale, proponiamo una sua presenza fluida e animante, che accompagni lo sguardo sugli oggetti senza mai forzarli in interpretazioni precostituite. Continua a leggere…

Psicologia della diversità

Psiche Arte e Società n.1 - Psicologia della diversità

Il piccolo libro che vi apprestate a leggere è la prima testimonianza scritta del Centro Studi Psiche Arte e Società. Tutti gli ideatori di questa nuova associazione culturale sono stati allievi, colleghi nonché amici del professor Aldo Carotenuto. L’immagine in bianco e nero, scelta per la copertina di questo primo numero della rivista Psiche Arte e Società, ci sembra esprimere efficacemente il concetto di diversità: diversità che può essere percepita in una gestalt variabile, così da generare nell’osservatore realtà diverse. Nell’immagine, infatti, si può cogliere la figura del vaso nero o quella di due profili, bianchi, che si guardano. Junghianamente, il pensiero corre agli opposti, all’enantiodromia, alla funzione trascendente. I contributi di quest’opera, dedicata alla psicologia della diversità, intendono ragionare sulle varie fattispecie del “diverso”. Non riusciremo a dar conto di tutte le declinazioni possibili, ma ne presenteremo – ci auguriamo – uno stralcio significativo, per attivare soprattutto i vostri personali pensieri e vissuti. Gli autori – medici, psicologi, psicoterapeuti, giornalisti – che hanno partecipato a questo dibattito sui misteriosi aspetti della diversità sono: Amedeo Caruso, Simonetta Putti, Elisa Sanacore, Roberto Cantatrione, Giorgio Mosconi, Maddalena Mosconi, Paolo Ojetti, Alessandra Ojetti, Valentina Bonaccio, Lorenzo Capaldi, Vincenzo Leccese, Stefano Mascarin e Anita Ricci.