Il mondo che verrà

Fino a ieri eravamo orgogliosi del fatto che negli ultimi settantacinque anni il mondo occidentale non avesse conosciuto conflitti armati a livello mondiale.  Ma c’eravamo illusi.  All’improvviso, come in un film catastrofistico di fantascienza, tutto è cambiato. Un agente patogeno al momento ancora misterioso e invincibile diventa un killer inafferrabile e micidiale, facendo piombare l’umanità in una guerra non convenzionale (così l’ha definita il Presidente Francese Macron, e non solo lui). Non dobbiamo difenderci da bombe atomiche o altre terribili minacce di armi sofisticate: dobbiamo combattere contro un nemico che abbiamo cominciato appena a studiare, una bomba “umana”. Continua a leggere…

Vivere, soffrire e lottare al tempo del coronavirus

Noi terrestri abbiamo sempre due facce, una angelica, l’altra diabolica. Quella soave e dolce è la componente generosa, compassionevole, affettuosa, amorevole. L’altra faccia, quella infernale, ci rende capaci di uccidere i nostri simili, come nelle guerre. Siamo caratterizzati da una indole duplice, e questo lo ha scoperto, prima di Freud, un maestro della letteratura, Robert Louis Stevenson, scrivendo un libro che è capolavoro: Il dottor Jekyll e mr Hyde. Questi due convivevano in un unico personaggio, finché la parte luminosa del bravo medico Jekyll viene sopraffatta dal mostruoso mr Hyde e Jekyll, per eliminarlo, finisce per uccidersi non riuscendo ad accettare il male che è in sé. Freud ha scoperto più di 120 anni fa che l’io non è padrone in casa sua. Questo vuol dire che non siamo sempre capaci di conoscerci completamente e abbiamo tutti una parte segreta, anche malata, che vuole dire la sua e che va ascoltata. Altrimenti, pena, una grande sofferenza e soprattutto l’impossibilità di sapere davvero chi siamo. Continua a leggere…

Psicoriflessioni antivirali

Benvenuti nel podcast del Centro Studi Psiche Arte e Società. Io sono Amedeo Caruso, presidente di questa associazione nata nel 2014. Insieme a Giorgio Mosconi, attuale vicedirettore della nostra rivista, abbiamo lasciato per incompatibilità ideologiche e comportamentali il Centro Studi Psicologia e Letteratura che abbiamo fondato nel 1992 insieme al nostro maestro e amico Aldo Carotenuto psicoanalista junghiano noto in tutto il mondo per i suoi scritti. Ha lasciato con noi il vecchio Centro Studi anche Roberto Cantatrione, attuale vicepresidente. Gli altri amici, soci del Centro Studi Psiche Arte e Società, sono la dott.ssa Ida Caruso, la prof.ssa Maria Teresa Cutrone e il dott. Vincenzo Leccese, che conoscerete nelle prossime puntate. Ulteriori notizie le troverete nel n.1 della nostra rivista Psicologia della diversità che abbiamo da pochissimo messo a disposizione gratuitamente sul nostro sito www.psicheartesocieta.it, unendoci alle varie iniziative di solidarietà digitale per questi tempi così difficili in cui un aiuto non soltanto medico, ma anche psicologico, è sicuramente indispensabile. Sullo stesso sito, con il gentile consenso della casa editrice Lithos di Roma, troverete anche il mio libro più recente, dal titolo Contro Lacan, in cui contesto alcune teorie di questo psicoanalista, ma soprattutto propongo una difesa di una psicoterapia dal volto umano, che aiuti le persone a star meglio psicologicamente e non sia solo speculativa, oserei dire masturbatoria, e troppo contorta come secondo me è quella lacaniana.

L’argomento di cui tratteremo in questa prima puntata si intitola: Psicoriflessioni antivirali Continua a leggere…