1° convegno Psiche e Giustizia – 11 aprile 2015

Nella cornice definita dall’incontro/scontro tra Giustizia  e Psiche, il convegno ha offerto letture soggettive di aspetti problematici, con l’intento di lanciare messaggi ed evidenziare criticità. Gli interventi, pur nelle differenti ottiche,  hanno mostrato – quale comune denominatore – quella prospettiva junghiana che evidenzia la fondante interdipendenza dell’individuo e della collettività. Tra gli ospiti, Fabrizio Petri, auspicando una integrazione tra  Oriente ed Occidente, ha evidenziato l’utilità di un adeguato distacco, quale quello conseguibile in un percorso di individuazione, utile a compiere il percorso  nel rispetto e nella tolleranza delle diversità dell’Altro. Giorgio Putti si è addentrato nel tema della corruzione, illustrandone le fattispecie ed i recenti provvedimenti adottati per limitarne la diffusione, mentre Roberto Lombardi ha ricordato e commentato criticamente alcuni eventi storici nei quali è stato ristabilito l’Ordine ma non la Giustizia. Letizia Proietti ha presentato un excursus sulla vexata quaestio delle unioni omosessuali, mettendo in luce gli innovativi orientamenti della Corte Costituzionale. Simonetta Putti si è soffermata sull’attuale situazione legislativa rispetto ai diritti civili, auspicando un radicale mutamento di mentalità rispetto a questi temi fondamentali. L’intervento è stato integrato da Emilio Coveri, presidente dell’associazione EXIT, che ha illustrato quali strettoie debba attraversare – oggi – chi vuole liberamente decidere del proprio fine vita. Il presidente Amedeo Caruso ha rivisitato casi storici e letterari di varia in-giustizia, propugnando la tesi che Psiche e Arte ci possano aiutare a costruire una società migliore. E noi tutti speriamo e concordiamo con questa proposta.

Gli atti del convegno sono contenuti nel secondo numero di Psiche Arte e Società dal titolo Psiche e Giustizia. Se sei interessato, contattaci per sapere come averlo.

11 aprile 2015 – Convegno Psiche e Giustizia

Convegno Psiche e Giustizia

Affrontare il tema della giustizia oggi con un convegno rappresenta una sfida e un impegno. L’incontro tra psicologi, psicoanalisti, medici, giornalisti, diplomatici ed esperti di diritto in un dialogo aperto e volto a una società migliore, com’è negli scopi e negli interessi del Centro Studi Psiche Arte e Società, offre uno scambio di opinioni e una ricerca comune di soluzioni nell’attento ascolto delle ragioni di tutti.

INTERVERRANNO: giusperiti, diplomatici, medici, psicologi, psicoanalisti, psicoterapeuti, filosofi, giornalisti. Sarà proiettato il videomontaggio PSICHE E DIKE a cura del Circolo del Cinema La Grande Illusione.

Il Centro Studi Psiche Arte e Società è lieto di annunciare il convegno Psiche e Giustizia. Il convegno si terrà sabato 11 aprile 2015 dalle ore 9.30 alle 13.00 presso la sala Convegni della Facoltà di Scienze della Comunicazione in via Salaria 115, ROMA. Ingresso libero.

Verrà rilasciato un attestato di partecipazione a chi ne farà richiesta.

SCARICA LA LOCANDINA-INVITO

14 marzo 2015 – Proiezione del film Le Spectacle Interieur

truffaut1_fIl Centro Studi Psiche Arte e Società ti invita a una serata di cinema più cena. Verrà proiettato il film Francois Truffaut Le Spectacle Interieur con breve introduzione dell’autore Vittorio Giacci presso l’Enoteca Letteraria in via delle Quattro Fontane 130 a Roma. Il film è in francese con sottotitoli in italiano.

 

 

SCARICA LA SCHEDA DEL FILM
SCARICA IL SAGGIO IL CANTO INTERIORE DI UN “PUER AETERNUS” DI VITTORIO GIACCI

Il costo dell’ingresso è di 10 euro a persona, che comprende anche la cena dopo la proiezione. La serata è limitata alle prime quaranta adesioni fino ad esaurimento posti.
La prenotazione va effettuata tramite e-mail all’indirizzo info@psicheartesocieta.it entro il 9 marzo 2015 e la stessa sarà confermata al mittente con un’email di risposta.